Kymco MXU 50

See more photos of this car
See more photos of this car
See more photos of this car

Kymco MXU 50

A partire da55.00

N.D.R.: Per tutti gli utenti in arrivo presso l’aeroporto di Lamezia Terme, G-Moto comunica che è attiva una convenzione con la Giuliani Rental Car per il servizio navetta, da e per suddetto aeroporto, a costi agevolati. Il costo del servizio è da corrispondere direttamente all’autista al termine della corsa.

MOTORE CICLO monocilindrico 2 tempi DISPOSIZIONE CILINDRO orizzontale
MARCA TIPO MOTORE KYMCO LB10 RAFFREDDAMENTO aria
ALESAGGIO X CORSA 39,0 x 41,4 mm CILINDRATA 49,4 cc
RAPP COMPRESSIONE 7,2:1 POTENZA MAX 3,0 kW (4,1 CV) a 6.000 giri/min
COPPIA MAX 4,95 Nm a 5.750 giri/min ACCENSIONE elettronica
BATTERIA CANDELA NGK BR8HSA
AVVIAMENTO elettrico e kick starter CARBURATORE KEIHIN PB Ø 14 mm
ALIMENTAZIONE lamellare DISTRIBUZIONE
LUBRIFICAZIONE separata STARTER automatico
CARBURANTE benzina verde CONSUMO
SERBATOIO CARBURANTE 8,0 litri SERBATOIO OLIO n.d.
FRIZIONE centrifuga automatica a secco CAMBIO automatico (con retromarcia)
TRASMISSIONE cinghia trapezoidale – ingranaggi – catena VELOCITA MAX 42 km/h
TELAIO tubolare CARROZZERIA
SOSPENSIONE ANT ruote indipendenti con doppio ammortizzatore idraulico ESCURSIONE ANT
SOSPENSIONE POST assale rigido con ammortizzatore idraulico ESCURSIONE POST
CERCHI ant. 10×5,5 AT – post. 10×8 AT lamiera stampata PNEUMATICI ant. 21×7-10 – post. 22×10-10
PRESSIONE n.d. DIMENSIONE 1.786 x 958 x 1.010 mm
INTERASSE A CARICO 1.120 mm ALTEZZA SELLA n.d.
PASSAGGIO GAMBE n.d. LUCE AL SUOLO n.d.
ALTEZZA PEDANA n.d. MASSA IN ODM
SELLA biposto VANO SOTTOSELLA
VANO PORTA OGGETTI ANT PORTAPACCHI anteriore e posteriore in tubi di acciaio
MANIGLIONE n.d. CAVALLETTO
DOTAZIONI digitale FARO ANTERIORE alogeno
RETROVISORE doppio EMISSIONI 97/24/CE CAP5 – FASE 2 amend. 2003/77/CE (EURO 2)
FRENI ant. tamburo Ø 110 mm – post. disco Ø 180 mm TAPPO CARBURANTE
MASSA 161 kg POSTI OMOLOGATI 2

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Kymco MXU 50”


L'esperienza del turismo in calabria e la libertà delle due ruote